La Ragazza di fuoco

Una rivoluzione che inizia e un triangolo amoroso che vede come protagonisti Katniss, Peeta e Gale.
Una sfida che non ha una fine.

La Ragazza di fuoco (Catching Fire) è il titolo del secondo capitolo della saga di Hunger Games, scritto da Suzanne Collins, che tratta della storia di Panem e dei due vincitori dei settantaquattresimi Hunger Games.

Trama

Non puoi rifiutarti di partecipare agli Hunger Games. Una volta scelto, il tuo destino è scritto. Dovrai lottare fino all’ultimo, persino uccidere per farcela. Katniss ha vinto. Ma è davvero salva? Dopo la settantaquattresima edizione degli Hunger Games, l’implacabile reality show che si svolge a Panem ogni anno, lei e Peeta sono, miracolosamente, ancora vivi. Katniss dovrebbe sentirsi sollevata, perfino felice. Dopotutto, è riuscita a tornare dalla sua famiglia e dall’amico di sempre, Gale. Invece nulla va come Katniss vorrebbe. Gale è freddo e la tiene a distanza. Peeta le volta le spalle. E in giro si mormora di una rivolta contro Capitol City, che Katniss e Peeta potrebbero avere contribuito a fomentare. La ragazza di fuoco è sconvolta: ha acceso una sommossa. Ora ha paura di non riuscire a spegnerla. E forse non vuole neppure farlo. Mentre si avvicina il momento in cui lei e Peeta dovranno passare da un distretto all’altro per il crudele Tour della Vittoria, la posta in gioco si fa sempre più alta. Se non riusciranno a dimostrare di essere perdutamente innamorati l’uno dell’altra, Katniss e Peeta rischiano di pagare con la vita…

Recensione

Katniss Everdeen è sopravvissuta ai settantaquattresimi Hunger Games assieme al suo compagno del distretto 12, Peeta Mellark, ma tornare a casa, non vuol dire essere lasciata in pace. Nei precedenti giochi i due hanno inscenato una storia d’amore, che li ha tenuti in vita e ormai è così che gli abitanti di Capital City li vedono: una coppia di amanti.

Purtroppo le cose non cambiano quando Katniss e Peeta iniziano il Tour della Vittoria e viene annunciata la terza edizione della memoria. La giovane farà di tutto pur di tenere Peeta in vita, perché ha capito che la sua presenza è diventata importante.

La storia in questo secondo libro si concentra molto sul lato politico, in quanto si è venuta a creare una situazione burrascosa in tutta Panem dopo la vittoria di Katniss e Peeta. Dunque si è accesa una speranza per fomentare una nuova rivolta contro Capital City e vengono riportate varie strategie per vincere.

Lo stile della Collins è sostanzialmente uguale al primo: continua ad essere in prima persona, dimostrandosi però stancante. La protagonista si trova in mezzo a un triangolo amoroso con Peeta e Gale, i suoi pensieri corrono una volta da uno e una volta dall’altro ragazzo, facendo sì che in un primo momento risulti essere noioso e addirittura pesante.

C’è un ma. La poca presenza di azione e quel pizzico di romanticismo risvegliano il lettore. Aggiungerei che in ogni libro ci deve essere sempre un pizzico di sentimento, altrimenti potrebbe annoiare e smettere di leggere.

Tirando le somme, si può dire che La Ragazza di fuoco può essere letto in pochi giorni, perché è molto semplice e ai fini della storia, è fondamentale per poter comprendere interamente la situazione di tutta Panem.

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *