Hunger Games

Un ragazzo e una ragazza scelti per scontrarsi nell'arena come gladiatori.

Mi offro volontaria, come tributo!

Hunger Games è un romanzo scritto da Suzanne Collins, rientra nel genere fantascientifico distopico. E’ il primo di tre romanzi che tratta le avventure/disavventure di Katniss Everdeen e Peeta Mellark.

Inizialmente si è pensato che sia un romanzo adatto a persone giovani, adolescenti, invece è per tutte le età. Inoltre il grande Stephen King, sceneggiatore e scrittore statunitense di opere fantastiche, in particolare horror, ha apprezzato il romanzo affermando che crea assuefazione. Ciò ha dato una marcia in più. E confermo, perché ha la capacità di far immergere il lettore nei giochi organizzati da una società totalitarista.

Ciò di cui parla in modo particolare Suzanne Collins in Hunger Games è di un reality show, che coinvolge un ragazzo e una ragazza tra i 12 e i 18 anni di ogni distretto in cui è diviso il Paese. Questa è una decisione presa dopo che aver instaurato un regime totalitario.

Trama

Ogni anno Capitol City fa partecipare a un reality, gli Hunger Games, due ragazzi, un maschio e una femmina, di ogni distretto di Panem, di età compresa tra i 12 e i 18 anni per ricordare quale sia il posto che spetta a chi non gode dei privilegi e del potere di chi vive nella capitale. Non esistono regole, tranne una: restare il più possibile vivi e magari vincere! In tutto ciò i partecipanti devono procurarsi cibo, acqua e devono stare attenti ad attacchi dei nemici, in più ci si mette anche il clima, che non è mai favorevole. Chi riuscirà a vincere, avrà come premio risorse in quantità sufficienti a sfamare se stessi e la comunità in cui si vive.

Recensione

Hunger Games è un romanzo nel quale si possono trovare concetti assai interessanti. In esso si ritrova non solo la cattiveria dei partecipanti ai giochi, ma viene messo in evidenza anche strategia, sopravvivenza e c’è spazio per l’amore e l’amicizia o alleanza, nonostante ci sia rivalità. Tutto ciò è sotto l’occhio vigile di Capitol City o per fare un’analogia, sotto l’occhio del Grande Fratello. Infatti i giochi vengono mostrati in diretta in tutta Panem e nessuno può farne a meno. Grazie a questo possiamo capire che si parla anche di politica.

Al suo interno ci sono però degli aspetti che potrebbero essere lasciati in disparte da un lettore più “attempato”: il triangolo amoroso tra Katniss Everdeen, Peeta Mellark e Gale Hawthorne. Aspetto di poco rilievo se si pensa all’avventura, alla suspense che permea tutta la storia.

Grazie al successo dei romanzi della Collins, sono stati realizzati anche i film. Chi ha visto solo i film, consiglio di leggere l’intera saga, perché credo che leggere dia maggiore spazio alla fantasia. Anzi in questo caso la lettura sarà più interessante, in quanto le pagine scritte si materializzeranno nella mente del lettore con i volti degli attori della pellicola cinematografica.

Consigli

In effetti un consiglio è stato già anticipato, ma c’è dell’altro: vi esorto a leggere questo romanzo con una bella tisana al sapore di caffè, ma per saperne di più cliccate su questo link di seguito https://gustaleggendo.it/emozioni-al-caffe/

Un commento

  1. Questo libro ti porta in un mondo molto fantastico e lontano dalle mie letture preferite, quindi una tisana al caffè ti aiuta a leggerlo e a voler continuare anche a leggere il resto della Saga ☺️☺️????????

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *